+393662647727 [email protected]

Whatsapp, la nuova Crittografia End To End

Whatsapp, la nuova Crittografia End To End

Da oggi Whatsapp, ha adottato la crittografia End to End (E2EE) ovvero, è una nuova funzione che fa in modo tale che i dati spediti da una persona a un’altra tramite un servizio internet siano protetti lungo tutto il trasferimento, in modo da renderli illeggibili a chiunque tranne che al mittente ed al destinatario.

Funzionamento della nuova Crittografia End To End

Il funzionamento della crittografia end-to-end è quello di criptare un messaggio appena inviato e di decriptarlo quando viene ricevuto tramite una chiave di decriptazione che possiede solo il destinatario. Un pò come funziona che le cifrature gpg.
La criptazione e decriptazione dei dati avviene sui computer di mittente e di destinatario e non su un server esterno in tempo reale.
Tipicamente, le email non sono crittografate end-to-end e nemmeno i messaggi inviati con app come Whatsapp, almeno fino a oggi. Adesso la musica cambia!

Provando ora ad aprire una chat su Whatsapp con una persona che sappiamo ha l’app aggiornata, possiamo notare che in basso compare un messaggio su sfondo giallo dov’è scritto “i messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end”.

Whatsapp, la nuova Crittografia End To End

Toccando il messaggio si apre un box dove viene spiegato come che crittografia end-to-end signfica che nessuno, anche “sniffando” il traffico, come ad esempio avviene per le intercettazioni telematiche, può leggere i messaggi della conversazione, ovviamente vale anche per gli operatori stessi di Whatsapp che governano i server aziendali, mediante i quali passano le miriade di messaggi.

Whatsapp, la nuova Crittografia End To EndLa protezione e la riservatezza garantita in Whatsapp riguarda anche le foto, i video, i documenti e le telefonate.

Il funzionamento della crittografia end to end in Whatsapp è automatica, ma se vuoi stare davvero sicuri affinché la connessione sia protetta e che l’altra persona sia davvero identificata e non sia un impostore, è necessario fare una conferma.
Questa operazione, su Whatsapp, richiede che le due persone che vogliono parlare in privato si vedano di persona e seguano i seguenti passaggi:
Aprire una conversazione con un contatto e toccare sulla scritta gialla che parla della crittografia end-to-end.
Sul pop-up bianco, cliccare su Conferma.
Viene quindi generato un codice QR con tanti numeri sotto casuali che rappresentano il codice di decriptazione e sotto un tasto per scansionare un codice.
Bisognerà quindi scansionare il codice creato sul telefono dell’altra persona che, a sua volta, scansiona il codice creato sul nostro telefono.
Una volta che entrambi i tele
Questo codice va scansionato dal telefono della persona con cui si vuole creare una conversazione privata e segreta o viceversa.

Whatsapp, la nuova Crittografia End To End

Per vedere i contatti con cui si può instaurare una conversazione protetta e crittografata end-to-end, basta toccare sulla scheda di informazioni per quel contatto e notare se il lucchetto è chiuso o aperto. Se è aperto significa che quella persona non supporta la crittografia end-to-end in quanto ha una versione dell’app non aggiornata. Invitalo ad aggiornare quanto prima!
Dicasi la stessa cosa per i gruppi e basta che uno solo dei partecipanti non abbia l’ultima versione che la crittografia end-to-end non venga attivata nella chat.

Per sapere tutti i dettagli su come funziona questa crittografia end-to-end di Whatsapp, si può andare alla pagina web https://www.whatsapp.com/security/.

fonte: http://www.navigaweb.net/2016/04/che-significa-crittografia-end-to-end.html