Sua Maestà il Passo dello Stelvio

2010.08.07-14-1Per ogni moto-turista che si rispetta, questa è una di quelle mete che non deve assolutamente mancare nel suo diario di viaggio. Perchè? beh i perchè possono essere tutti o nessuno…
Tutti perchè lo Stelvio è uno di quei Passi che al solo nominare fa scorrere adrenalina in tutto il corpo fino ad inondare il cervello! Il Passo per eccellenza

Chi è un moto-turista che si rispetta almeno una volta nella vita deve avere l’onore di mettere le ruote della sua amata moto in direzione del PASSO… non importa da quale parte si sale o da quale si scende l’importante è arrivare lassù…

Respirare il profumo di STORIA che emana ogni piccolo, minimo impercettibile componente di quel luogo incantato magico misterioso che tutto il mondo c’invidia quasi al pari dei monumento di Roma, di Firenze e dell’Italia intera!!

Giunti in cima non si vorrebbe mai scendere, perchè il tempo a disposizione non è mai abbastanza per rubare con gli occhi e scolpire bene nella propria mente tutto il magnifico panorama che si riesce ad ammirare da quota 2758.

Nessuno perchè se non ci vuoi andare beh… Peggio per te! Non sai cosa ti perdi!!!

La prima e l’unica volta che ci sono passato è stato nell’estate del 2010 in compagnia della zavorrona che, ringrazio per avermi assecondato nella realizzazione di questo piccolo sogno nel cassetto.

Cercare di descrivere le emozioni che si provano nell’ammirare il panorama che cambia tornante dopo tornante è veramente difficile perchè ogni curva sembra creare un mondo a se stante e nessuno è uguale all’altro.

Una volta in Cima non vorresti mai tornare indietro perchè essere sul tetto delle Alpi, alzare il braccio e sfiorare il cielo con un dito non ha prezzo!!!

Per riposare le membra e ricaricare le pile abbiamo scelto come località dove stabilire il nostro campo base il piccolo ma grazioso Garnì Panorama di Solda (Bz) dove abbiamo speso il giusto e riposato in maniera accogliente!

[Not a valid template]