+393662647727 [email protected]

Mai copiare gli articoli altrui

Mai copiare gli articoli altrui

Il titolo del post “MAI COPIARE GLI ARTICOLI ALTRUI” potrebbe sembrare scontato e piuttosto banale. In realtà così non è per tantissimi motivi. Uno dei motivi principali per cui non si devono copiare gli articoli pensati, scritti e pubblicati da altri utenti del web, è perché se lo fai vieni “sbugiardato” nel giro di pochi secondo o al peggio di qualche ora. come è possibile? Te lo dimostro.

L’esperimento mi serve come “case-study” per far capire ai frequentatori dei miei speech che se copi un articolo e lo fai tuo, al giorno d’oggi nel giro di pochi click vieni subito beccato. E così è stato.

Cosa ho fatto

Seguo assiduamente il sito che si chiama Navigaweb perchè mi piace molto nel modo in cui vengono scritti gli articolo che non sono mai banali e sempre di facile comprensione. Non sempre si riesce a far camminare nella stessa direzione le due cose. Era un pò che avevo in mente di farlo e ieri sera l’ho messo in pratica utilizzando la recente notizia della nuova funzione di crittografia attivato dall’app whatsapp denominato Crittografia End To End. Senza dire nulla nè all’autore nè al gestore del sito, ho copiato il testo di questo articolo, ho modificato qualche parola (non molte per la verità), l’ho pubblicato su questo blog e “linkato” su facebook. Bene. Nel giro di poche ore, sul social network, l’autore dell’articolo mi ha “tanato”.

Mai copiare gli articoli altrui

Ovviamente non era mia intenzione “rubare” i contenuti di un articolo scritto da altri perché farlo, oltre che ad essere “illegale” é molto poco etico e, come dimostrato vieni beccato a stretto giro di boa.

Conosco molti bravi writer che buttano il sangue per scrivere articoli e per creare contenuti originali e mai mi permetterei di compiere azioni che potrebbero ledere il loro lavoro. Se poi consideriamo il tempo che s’impiega a scrivere un contenuto originale con frasi e parole seo-friendly è davvero difficile. Pensa scoprire di essere copiati…

Qualcuno potrebbe dire “…lo hai fatto apposta per far accrescere la reputazione del tuo blog e ti sei messo d’accordo con l’autore dell’articolo…“, beh questo è facilmente sbugiardabile perché la sua reazione è stata abbastanza chiara ed evidente, poi se non mi credi chiedi direttamente a lui.

Chi segue questo blog (pochi per la verità!!!), sanno che scrivo in maniera del tutto saltuaria e cerco di editare post che parlano di argomenti del tutto personali e che questo è una sorta di “diario” dove raccolgo le mie recensioni, i miei pensieri e le mie esperienze.

Qualcun altro potrebbe dire “…sei stato beccato e ti sei inventato la scusa dell’esperimento…“, la “storia” del blog parla da sè ed è facilmente controvertibile questa affermazione.

Detto ciò, chiedo pubblicamente scusa a Claudio se ho attuato questo esperimento sulla sua pelle e sui contenuti del suo sito/articolo.