+393662647727 [email protected]

…la trasformazione…!!!

2008.07.18-1-Sin da bambino una delle mie più grandi peculiarità è stata quella di non farmi mai assalire dalla fame e quindi ho sempre cercato di sopperire a questa caratteristica fino ad arrivare alla fatidica soglia del non ritorno, ovvero fino al punto in cui sono più le calorie che si accumulano rispetto a quelle che si bruciano durante la giornata.
Come…? Quando ho raggiunto il fatidico punto?

Beh, se devo essere sincero non me lo ricordo nemmeno io tanto ero piccolo… mi sono sempre visto un bel “cicciottello” che viveva la sua giovinezza lievitando quotidianamente.
Poi un giorno a maturità raggiunta, arrivato al poco invidiabile traguardo dei 146 kg, dopo innumerevoli diete di ogni sorta e provenienza mai portate a termine per mancanza di volontà caratteriale, nell’oramai lontano 2008, spinto dall’unica persona insostituibile nella mia vita oltre ai miei figli, la mia adorabile mamma Angela, ho preso la decisione di sottopormi ad un intervento chirurgico per la riduzione dello stomaco utilizzando la tecnica del mini by pass gastrico.

2008.07.18-1-1

il giorno del ricovero

Operazione effettuata da uno dei luminari in campo mondiale di questo tipo d’intervento il Prof Roberto Tacchino presso il Policlinico Gemelli di Roma.
Il periodo post-operatorio è stato uno dei più brutti della mia brevissima esistenza… passavo giornate intere a rimpiangere di aver preso quella decisione. I dolori lancinanti che mi facevano contorcere dal male che provavo erano dovuti solo ed esclusivamente al fatto che gli occhi continuavano a mangiare come se nulla fosse cambiato nel mio fisico mentre lui, il mio stomaco si ribella a giusta ragione…
Ho passato momenti davvero brutti senza poter contare su nessuno tranne che sulla mia famiglia benchè mi stessi trasformando in meglio giorno dopo giorno… il punto più basso del mio stare male psicologicamente e fisicamente, l’ho toccato durante le festività natalizie del 2008 a soli circa 5 mesi dall’intervento dove ogni cosa che facevo la vedevo in maniera negativa…
Poi, un giorno mi sono guardato allo specchio ed ho visto una persona diversa da quella che vedevo sempre… ho cominciato ad accettare la MIA nuova realtà!
Ho visto che tutto intorno a me stava cambiando senza che io me ne rendessi conto e soprattutto… senza poter far nulla per poter tornare indietro.
Non volevo tornare al mio passato perchè non puoi nemmeno immaginare quanto sia frustrante vedere un pantalone che ti piace e non riuscire a trovare la tua taglia…
vedere una camicia che vorresti avere a tutti i costi…
andare a giocare a calcetto e metterti a fare il portiere perchè non ce la fai nemmeno a fare tre passi…
pranzare o cenare ad una velocità talmente elevata da non ricordare cosa ci fosse dentro il piatto…
non poter nemmeno lontanamente pensare di abbordare una ragazza perchè tanto avrei ricevuto un “due di picche” grosso come na casa…

Ma adesso la realtà è un’altra e molto diversa dal passato e quindi bando alle ciance!!!

Oggi è tutto completamente diverso!

Oggi Fabrizio è un altro! Oggi Fabrizio adesso è questo

2010.10.17-21-

due anni dopo l’intervento

Oggi Fabrizio ha ricominciato ad amare di nuovo la vita con tutte le sue sfaccettature nel bene e nel male; cerca di vedere positivamente tutto ciò che gli capita…

Dalle esperienze negative cerca di trarne insegnamenti per evitare di ricadere in errori!!!

Maledetto il giorno che non ho dato retta a mamma Angela e non ho preso quella fatidica decisione di riprendermi il mio futuro prima!!!